Aione Wellness Resort
Location
Bolgheri, Livorno
Size
6000 mq
Status
Ongoing
Project
2019
Built
Photo
Website
Team
Arch. Luigi Bulgarelli
Arch. Martina Lusuardi
Arch. Salvatore La Monica
Typologies
Interior
New Construction
Services
ArchiViz
Progetto Architettonico

Summary.

Location
Bolgheri, Livorno
Size
6000 mq
Status
Ongoing
Project
2019
Built
Photo
Team
Arch. Luigi Bulgarelli
Arch. Martina Lusuardi
Arch. Salvatore La Monica
Website
Typologies
Interior
New Construction
Services
ArchiViz
Progetto Architettonico

Aione Wellness Resort è una struttura ricettiva a 5 stelle nel cuore della campagna di Bolgheri, in Toscana.

Il progetto nasce da una attenta analisi del territorio, caratterizzato da campagne disegnate da filari di vite ed ordinate griglie a maglia quadrata di ulivi.

Geometrie rigide adagiate sui dolci pendii naturali.

È seguendo questa strategia, a cui per altro risponde l’intero contesto antropizzato, che viene scelto di estendere all’interno dell’area di progetto il paesaggio circostante.

Nello specifico, l’idea è di prolungare gli uliveti dei pendii adiacenti con medesimi orientamento e modularità all’interno degli spazi di progetto.

Oltre che rappresentare una scelta precisa di continuità paesaggistica seppure tra aree a destinazione specifica molto diversa, la strategia di progetto è quella di generare un nuovo paesaggio “interno” a notevole valore aggiunto.

L’area più ampia di progetto, posta a sud, è caratterizzata da due pendii contrapposti che confluiscono a valle verso una propaggine del bosco.

Punto di fuga orografico ma anche visivo, la posizione è magnifica per la creazione di un piccolo specchio d’acqua, notevole plus per il nuovo paesaggio di progetto.

Rettilineo e curvilineo, rigido e morbido, artificiale e naturale.

La dicotomia si arricchisce di una nuova applicazione nella strategia scelta per l’individuazione dei percorsi che conducono alle Suites.

Una prima passeggiata segue, ondeggiando, la linea di crinale dell’area di progetto, ai piedi del bosco, offrendosi quale percorso panoramico in grado di offrire infiniti scorci all’ospite che lo percorra.

Un secondo percorso, rettilineo, si stacca dal crinale e scende verso il lago sul quale sembra fluttuare una scenografica passerella in legno.

Volontà di minimizzare l’impatto visivo. Rispetto dell’orografia dell’area. Garanzia di esclusività e riservatezza all’Ospite.

Sono questi i principi guida del progetto che inducono a progettare le Suites suddividendole a coppie in volumi di due piani.

Il posizionamento dei volumi avviene secondo la modularità della griglia dell’uliveto di nuovo impianto.

Nell’area principale, il layout a ferro di cavallo offre a ciascun edificio il libero affaccio a valle, sull’uliveto e, attraverso ad esso, sul lago.

Nell’area più piccola la distribuzione lineare predilige la vista verso est dove, dopo le colline e la pianura, compare un’azzurra striscia di mare.

Sulla mezzeria del modulo, ogni volume subisce uno slittamento planimetrico tale da consentire al layout di seguire fedelmente l’andamento curvilineo della linea di crinale.

Il differente posizionamento planimetrico dei singoli edifici ne garantisce l’ancora più armonico e mimetico inserimento nel paesaggio aumentando al contempo il livello di privacy percepito dagli ospiti.

Come ultimo atto compositivo, di profondo rispetto per il terreno sul quale si collocano, i volumi si adagiano dolcemente sul pendio.

Le piccole ma sequenziali variazioni di quota tra un volume e l’altro generano uno skyline dinamico, seppure caratterizzato dalla ripetizione di semplici, identici elementi.

Le chiome degli ulivi, per contrasto estremamente varie ed organiche, dissimulano in maniera efficace il costruito, riservando ad ogni ospite il dovuto grado di riservatezza.

Completano la straordinarietà del mix naturale-antropizzato due grandi piscine, una per ogni gruppo di Suites.

Entrambe dotate di un solarium grande quanto lo specchio d’acqua, le piscine, immerse nell’uliveto, leggermente rialzate rispetto al terreno, si stagliano verso l’orizzonte.

La linea di sfioro della vasca è ora il sottile tratto che separa l’azzurro cristallino dell’acqua con quello saturo del cielo terso.

Più a nord, ad accogliere l’Ospite al suo primo ingresso, un edificio a due piani con conformazione a C, in acciaio corten e vetro, si mimetizza con i colori del terreno di giorno, proponendosi come landmark immenso nella campagna, di notte.

VAT ID: IT01585820382

2022 © Luigi Bulgarelli

VAT ID: IT01585820382

2022 © Luigi Bulgarelli